martedì 24 aprile 2012

soprannomi

Ho un soprannome nuovo. Me lo ha dato il signor Cosimo, cioè più che darmelo io gli ho chiesto se me ne dava uno. È andata così: settimana scorsa ho sentito che chiamava una mia collega Venerdì e allora gli ho chiesto il perché e lui me lo ha spiegato. È gentile il signor Cosimo. C’era anche la mia collega, quella che ho scoperto avere Venerdì per soprannome, che lo aiutava nella spiegazione. Si son messi a rifare la scenetta che poi ha dato origine al soprannome. Allora io gli ho detto: anche a me piacerebbe avere un soprannome. E l’altro giorno mi è arrivato. Adesso sono Senza catene. Mi piace Senza catene. Io mi sento spesso mezza incatenata e non è una bella sensazione. Chissà, magari mi porta fortuna.

2 commenti:

patalice ha detto...

...sarebbe stato peggio se ti avesse intitolata "Incatenata"... ti è andata bene direi...

latteaigomiti ha detto...

@ patalice: hai ragione incatenata è proprio brutto, Senza catene invece mi piace e mi sembra un po' un nome indiano (indiano d'America).