mercoledì 20 gennaio 2010

rattopernugo

Ieri andando a prendere il caffé ho visto che qualcuno ha fatto un disegnato con un pennarello nero sul muro del corridoio del sotterraneo, che è giallo, dell’ospedale dove lavoro, che è un ospedale pediatrico. È a altezza adulto e sembra anche un disegno fatto da adulto. A me ricorda un rattopernugo. Sembra la testa e la parte alta delle ali di un rattopernugo, le ali sono chiuse come quando dormono ma non è a testa in giù, come dovrebbe essere, è a testa in su come un cristiano (un cristiano molto brutto se assomiglia a quel disegno). Ci pensavo ‘sta sera che è voltato al contrario e così mi è venuto in mente che molti anni fa in camera di mio fratello era entrato un pipistrello piccolo e ci è rimasto una settimana. Io e mia sorella eravamo schifate della cosa e volevamo che la mamma e il papà lo scacciassero ma loro non ci pensavano minimamente a fare la caccia al pipistrello e a sentire poi anche le urla di mio fratello così eravamo giunti all’accordo che mio fratello, che aveva una stanza tutta sua, dormiva con la porta chiusa e io e mia sorella, tanto per essere più sicure, facevamo lo stesso. La mattina però andavamo a vederlo il rattopernugo, che allora chiamavo pipistrello, che dormiva tra il soffitto e la tenda a testa in giù.

3 commenti:

Velvet2 ha detto...

E da tanto che passo di qua
a rubare i tuoi pensieri
con gli occhi
come stasera
e volevo dirti
che non sono un rattopernugo

sid ha detto...

ecco io rattopernugo è la prima volta che lo sento nominare in vita mia...

latteaigomiti ha detto...

@Velvet2: Ciao, ben venuto da queste parti, sono contenta di sapere che ci passi volentieri e anche che non sei un rattopernugo :D Però volesse passare di qua anche un rattopernugo a me fa piacere se fa piacere anche a lui.

@sid: Non lo trovi bellissimo rattopernugo? io sì. Mi hai fatto venire i dubbi e ho controllato sul mio vocabolario di genovese, l'ho scritto giusto, ho letto che si può dire anche ratto pennugo, ma rattopernugo è mille volte meglio, secondo me.