giovedì 24 novembre 2011

un pensiero dolce

Il signor C fa le pulizie dove lavoro e ci incontriamo spesso la mattina (quando non arrivo al limite dell’orario consentito per timbrare). All’inizio non ci stavamo molto simpatici ma neppure antipatici. Ci si salutava, ci si augurava buona giornata. Se vedevo che nelle stanze era ancora bagnato non ci zompettavo sopra e lui mi lasciava camminare in corridoio per raggiungere lo stipetto anche se era bagnato. Bon, morta lì. Fine dei nostri rapporti. Si potevano definire dei rapporti educati. Poi ha preso confidenza con la mia amica C. (la due C. sono di due nomi diversi), poi anche con me. È un tipo strano, chiama Cessa la sua compagna di lavoro (ma guarda un’altra C) così alla mattina si sente dire: Cessa hai già fatto i bagni? Oppure Cessa dobbiamo andare prendi il tuo carrello. Il signor C. è uno che si prende in giro. L’altro giorno ha passato un dito sugli scaffali della libreria che c’è nello studio e poi ha esclamato: ma chi fa le pulizie da voi, è sporchissimo guarda qua quanta polvere. Una delle cose che gli piace di più è commentare come ci vestiamo, ci fa delle radiografie niente male. Ma senza cattiveria, e poi devo ammettere che ha gusto. E così capita che ogni tanto ci si racconta qualcosa, ogni tanto si legge l’oroscopo della giornata. Quello che c’è su quei giornalini tremendi che ti tirano dietro quando vai in autobus. Domenica scorsa il signor C. ha compiuto cinquant’anni e oggi ci ha portato delle pastine.
Arrivare e trovare le pastine mi han fatto un prù all’anima che metà ne basta. Ancora grazie signor C. è stato realmente un pensiero molto dolce.

5 commenti:

Giovy ha detto...

Che bello... è come iniziare bene giornata...

latteaigomiti ha detto...

proprio così e ti dirò di più, oggi ce ne erano ancora 3 e indovina un po' chi se ne pappata una? :-)

Giovy ha detto...

eheheheh... tu??? :P
Hai fatto benissimo.
Noi oggi qui in ufficio ci siamo deliziati con del gelato alla nutella fatto in casa...
Ogni tanto ci vuole...

latteaigomiti ha detto...

Giovy il tuo commento era finito nello spam :(( va tu a sapere perché (invidia per le nostre coccole a base di dolci?)
comunque l'ho visto, apprezzato e spostato immediatamente.
W le pastine, i gelati ma anche le pizzette e i pezzi di focaccia (inclusa quella alle cipolle)

Giovy ha detto...

Già ... ben detto ! W tutto ciò che ci coccola l'anima perché ci vuole sempre. Già si vive nelle rinunce ogni giorno per la miserrima condizione della nostra Italia... almeno deliziarsi l'anima!

PS: brutto cattivo blogger che mi mette nello Spam! :-)